Christus vivit: esortazione di Francesco ai giovani e a tutto il popolo di Dio.

«Cristo vive. Egli è la nostra speranza e la più bella giovinezza di questo mondo. Tutto ciò che Lui tocca diventa giovane, diventa nuovo, si riempie di vita. Perciò, le prime parole che voglio rivolgere a ciascun giovane cristiano sono: Lui vive e ti vuole vivo!».

«Il cuore di ogni giovane deve […] essere considerato “terra sacra”».

“In un mondo che ama la giovinezza ma non i giovani e dimostra, attraverso le parole e le scelte, di dar loro poco credito, di lasciare loro poco spazio, quasi con la paura che rubino qualcosa agli adulti, papa Francesco arriva, ancora una volta, a spiazzare, a sparigliare le carte in tavola. Era già stata profetica la scelta di un Sinodo sui giovani, coraggioso il loro coinvolgimento nelle fasi preparatorie e durante tutta l’assemblea sinodale. Ora ci sorprende ancora, indirizzando direttamente a loro l’Esortazione apostolica che raccoglie i lavori del Sinodo e traccia orizzonti nuovi. Si apre così, nello spirito della Evangelii gaudium un processo inarrestabile, perché porre i giovani al centro del discorso vuol dire aprirsi alla novità e alla freschezza, mettere le generazioni in dialogo, un dialogo che cambia sia chi parla sia chi ascolta.” (Suor Alessandra Smerilli, FMA).

Firmata lunedì 25 marzo 2019 nella Santa Casa di Loreto e indirizzata ai ragazzi «e a tutto il popolo di Dio», Francesco pubblica Christus vivit, l’esortazione apostolica post Sinodo dei Giovani.

Qui è possibile accedere al testo completo (file PDF)

Primo capitolo: «Che cosa dice la Parola di Dio sui giovani?»
Secondo capitolo: «Gesù Cristo sempre giovane»
Terzo capitolo: «Voi siete l’adesso di Dio»
Quarto capitolo: «Il grande annuncio per tutti i giovani»
Quinto capitolo: «Percorsi di gioventù»
Sesto capitolo: «Giovani con radici»
Settimo capitolo: «La pastorale dei giovani»
Ottavo capitolo: «La vocazione»
Nono capitolo: «Il discernimento»
(foto Vatican News)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: