Leggi e regolamenti per Campi, VdB/C, Route: novità 2019!

Cari Capi,

il Consiglio regionale della Regione Piemonte ha approvato nell’ultimo anno due nuove Leggi a cui occorre porre attenzione per le nostre attività.

Nel mese di febbraio 2019 è stata approvata la nuova legge in materia di strutture ricettive all’aperto e di turismo itinerante (vari tipi di campeggio).

Al momento il regolamento attuativo è ancora in fase di scrittura: siamo infatti in contatto, tramite i Responsabili regionali, con l’ufficio preposto per poter contribuire a rendere snella e pratica la nuova modulistica, senza complicarci la vita!

Pertanto i moduli precedenti la nuova normativa rimangono validi per quest’anno.

Nel mese di ottobre 2018 è stata approvata la legge n. 15/2018, vigente da marzo di quest’anno 2019, che detta un insieme di norme in materia di sicurezza per quanto riguarda gli incendi boschivi (previsione, prevenzione, lotta attiva). Occorre porre attenzione alle prescrizioni (vedi in particolare art. 10 con deroghe). Anche per questa normativa come livello regionale abbiamo chiesto alcuni chiarimenti specifici (di cui siamo in attesa), per avere conferma di un’interpretazione ed applicazione delle norme compatibili con le consuete attività scout (in particolare per i Campi di Reparto). 

Per quanto riguarda le case (case per ferie/case vacanza, per Vacanze di Branco o di Cerchio, campi invernali) rimane valida la legge 13/2017regolamento 4/2018, secondo cui è il proprietario o il gestore della struttura a presentare la SCIA (Segnalazione Certificata d’Inizio Attività) e non il Gruppo scout che la utilizza. Bisogna solamente verificare sia stata presentata presso il Comune competente tale documentazione comprensiva di allegati tecnici.

Siate comunque pronti a fornire al proprietario/gestore i vostri dati e le generalità degli alloggiati per espletare le norme sulla Pubblica Sicurezza.

Per ciò che concerne i campeggi fissi con strutture mobili o campeggi mobili (campi di reparto) dovete utilizzare il seguente modulo, che va consegnato all’Ufficio SUAP (Sportello Unico Attività Produttive) del Comune di riferimento per il campo: è sempre bene sentire direttamente l’ufficio comunale per verificare la ricezione del modulo, portandone una copia con sé al campo e se è previsto il pagamento della tassa rifiuti, marca da bollo…è bene partire per tempo: due mesi prima dell’inizio del campo è un tempo adeguato!

Per i campeggi itineranti (Route) è valido questo modulo.

Ricordiamo di prendere visione del documento relativo alle “Linee di indirizzo sull’organizzazione sanitaria negli eventi e manifestazioni programmate (documento DGR_59_870) con le attenzioni da avere; è bene fare anche un passaggio con la ASL competente a livello territoriale per capire se ci sono adempimenti particolari o precauzioni da avere per quel luogo; contestualmente potete informarvi su quale sia l’ospedale più vicino e reperire il numero della guardia medica per sapere a chi rivolgervi in caso di bisogno.

Espletata questa parte più burocratica, non ci resta che augurarvi Buon Campo!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: