News

Categoria di default

Agesci e il Salone del Libro: TuttoMondo Contest 2017

Ecco un’occasione per coinvolgere i lupetti e le coccinelle in un progetto creativo, gli esploratori e le guide per una specialità di squadriglia o il raggiungimento di un brevetto, i rover e le scolte appassionati e competenti in progetti audio-visivi, fotografia o narrazione.

Ecco l’occasione per promuovere la cultura, parlare della nostra associazione, andare al Salone del Libro di Torino.

Save the Children Italia Onlus, in collaborazione con il Salone Internazionale del Libro di Torino e con il supporto di SottoSopra – Movimento Giovani per Save the Children e l’Agesci – Regione Piemonte, indice la quarta edizione del TuttoMondo Contest, un concorso artistico a tema per audiovisivi, fotografia e scrittura.

Possono partecipare al concorso opere realizzate da giovani fino ai 21 anni e prodotte nei più svariati contesti sociali: scuole, centri di aggregazione, associazioni, gruppi informali, ma anche da singoli autori. La partecipazione è gratuita.

Il tema del concorso è: “Partecipare: guardarci intorno con occhi curiosi, rompere le regole del gioco, capovolgere la prospettiva ed essere protagonisti delle questioni che ci riguardano”

“Libertà non è star sopra un albero non è neanche il volo di un moscone la libertà non è uno spazio libero libertà è partecipazione” (Giorgio Gaber)

Le opere dei 3 vincitori saranno premiate dalla Giuria durante l’evento finale nell’ambito del Salone Internazionale del Libro di Torino.
Tutti i finalisti avranno un accesso gratuito al Salone.
Ai 3 vincitori verranno assegnate delle gift card del valore di 500 € cadauna per l’acquisto di attrezzatura audiovisiva o fotografica e/o la frequenza a corsi di specializzazione. Verranno inoltre assegnate:

Menzione speciale Agesci Piemonte: Verrà premiata da una giuria speciale composta da ragazzi e capi dell’Agesci Regione Piemonte, l’opera che meglio esprime uno dei concetti base della pedagogia scout: lasciamo il mondo migliore di come lo abbiamo trovato.

Menzione speciale Save the Children: Il premio sarà assegnato all’opera che maggiormente esprime i valori e le tematiche affrontate dall’Organizzazione, con particolare riferimento ai diritti dei minori.

Menzione speciale SottoSopra: Verrà premiata da una giuria speciale composta dai ragazzi di SottoSopra, il Movimento Giovani per Save The Children, l’opera che, ribaltando la prospettiva, dà voce ai ragazzi e alle ragazze e che maggiormente rappresenta il loro punto di vista sulla realtà.

Leggi il comunicato Stampa.

Scarica il regolamento e la scheda di partecipazione.

 

2 aprile 2017: Assemblea regionale Capi AGESCI Piemonte

Carissima/o Capo,

Domenica 2 aprile 2017, a Torino, presso il Centro Congressi della Parrocchia Santo Volto, ingresso di Via Val della Torre n. 3, è convocata l’Assemblea regionale Capi con il seguente ordine del giorno:

08:00 – Accoglienza e apertura iscrizioni 

08:30 – Santa Messa

09:45 – Saluto di benvenuto 

09:50 – Insediamento Presidenti e presentazione candidature per:

– Responsabile regionale femminile: Ilaria Meini

– Responsabile regionale maschile: Federico Maria Saviahttp://bit.ly/FedericoSavia_FB

– Incaricata regionale all’Organizzazione

– Incaricata regionale al Coordinamento Metodologico: Marta Delucchi

– Incaricato regionale al Coordinamento Metodologico

– Incaricata regionale alla Branca L/C: Ilaria Sarà

– Incaricato regionale alla Branca L/C: Paolo Bertagna

– Incaricata regionale alla Branca E/G

– Incaricato regionale alla Branca R/S: Pietro Messina

10:30 – Gruppi di lavoro: temi del Consiglio Generale e Bilancio Regionale

  1. ACCOGLIENZA Il tema dell’accoglienza è tra le sfide più forti con cui la nostra società è chiamata a confrontarsi. Impegnarsi in questa direzione significa per l’Associazione testimoniare il senso evangelico dell’accogliere, nello stile della reciprocità (non solo includere, ma anche lasciarsi accogliere), e contribuire attivamente a creare contesti aperti a nuove relazioni.
  1. AFFETTIVITA’ Farsi capaci di educare i ragazzi e le ragazze di oggi all’amore, alla qualità della relazione personale, nello spirito della reciproca accoglienza che nutre ogni relazione.
  1. EDUCARE AL SOGNO In un tempo in cui tende a dominare la dimensione virtuale della realtà, educare al sogno significa impegnarsi a guardare ai ragazzi e alle ragazze che abbiamo davanti (non a quelli che immaginiamo) e alle loro potenzialità, per guidarli a scoprire il gusto dei propri sogni, a riconoscere la parte di quel sogno di sé che riguarda anche il mondo e sentire la possibilità e la responsabilità di farlo migliore.
  1. RICONOSCERE-INTERPRETARE-SCEGLIERE Attingendo e contribuendo al cammino sinodale, I giovani, la fede e il discernimento vocazionale, ci educare a “riconoscere-interpretare-scegliere”, sin dall’età lupetto/coccinella e con particolare attenzione alla fascia adolescenziale, come cammino verso una consapevole adesione alle scelte della Partenza: fare scelte buone e cercare la propria vocazione nella comunità cui si appartiene, per la comunità cui si apparterrà.
  1. ASCOLTO /UOMINI E DONNE DI FRONTIERA L’ascolto è condizione per conoscere, comprendere e vivere con l’altro senza temere il conflitto: è lo stile della relazione Capo/ragazzo. Per conoscere e comprendere occorre vivere una realtà, e vivendola la si conosce e la si comprende con profondità crescente: è lo stile con cui farsi parte viva della Chiesa. Nel Conoscere, comprendere e vivere, come un procedere ciclico che si fa via via più intenso e vero, riconosciamo la caratteristica degli uomini e delle donne di frontiera. E’ da uomini e donne di frontiera che dobbiamo vivere le reti, come luoghi e realtà che possono diventare opportunità – da ricercare, costruire, mantenere – per le nuove generazioni e per l’educazione.
  1. COMUNITA’ CAPI Il soggetto prioritario di cui l’Associazione dovrà avere particolare cura è la comunità capi, luogo di incontro di diverse generazioni, luogo di scambio, sostegno e condivisione di fatiche e successi. Come esito di un mandato del Consiglio generale 2015 (moz. 41, moz.45), le comunità capi sono chiamate a vivere un cammino di discernimento cristiano e ad acquisirne lo stile. (Cfr. Discernimento, un cammino di libertà). Sarà importante poter riscoprire, anche grazie a questo cammino, il ruolo della comunità capi nella progettualità, nella formazione e nella creazione di reti fra realtà associative, ecclesiali e famiglie.
  1. STRUTTURE ASSOCIATIVE: I CONSIGLI Con l’attuazione della riforma Leonardo, i Consigli saranno momenti privilegiati di pensiero e sintesi per il futuro cammino associativo. Sarà importante fare dei Consigli (in particolar modo di Regione e di Zona) luoghi di crescita, condivisione e formazione.
  1. BILANCIO E RIFORMA SISTEMA FIORDALISO

13:00 – Pranzo al sacco (ci sarà comunque la possibilità per chi volesse di usufruire del servizio bar messo a disposizione dal Clan dell’Alessandria 3)

14:00 – Assemblea Plenaria: 

  • Sintesi gruppi di lavoro del mattino; 
  • Presentazione Bilancio regionale: Consuntivo 2015-2016; Preconsuntivo 2016-2017; Preventivo 2017-2018
  • Mozioni e raccomandazioni

17:00 – Proclamazione eletti e conclusione Assemblea

La presentazione delle eventuali candidature, saranno pubblicati nei prossimi giorni sul sito internet della nostra Regione (http://www.piemonte.agesci.it/).

INFORMAZIONI UTILI 

Il servizio BAR sarà assicurato dalla Comunità R/S del gruppo Alessandria 3.

La Cooperativa Scaut Piemonte sarà presente con il proprio stand.

ISCRIZIONI:

Fase 1: ISCRIZIONE ON-LINE: le iscrizioni si apriranno mercoledì 15 marzo e chiuderanno giovedì 30 Marzo. 

Per un disguido di natura tecnica questa volta, eccezionalmente, non verrà utilizzato BuonaCaccia per iscriversi all’ Assemblea. 

Ci si iscrive singolarmente compilando il form al link https://goo.gl/forms/yqTjBjKsNhvmMmUp1

Per meglio organizzare i lavori di gruppo e i materiali vi chiediamo di completare le iscrizioni entro il 30 marzo.

Fase 2: CONFERMA ISCRIZIONE e PAGAMENTO QUOTE: Il Capo Gruppo o un suo incaricato confermerà l’iscrizione della propria Co.Ca. e verserà la quota di 4 euro a partecipante, la domenica mattina presentandosi alla Segreteria dell’Assemblea fra le 8 e le 8,30, recandosi presso il palloncino del colore assegnato alla sua zona (GIALLO Zona dei Vini; ARANCIONE Zona Cuneo; ROSSO Zona Canavesana; ROSA Zona Biella-Vercelli; VIOLA Zona Rivoli; BLU Zona Val Susa; AZZURRO Zona Torino; VERDE Zona Novara; MARRONE Zona Monviso; BIANCO Comitato Regionale e Deleghe).

Il Capo Gruppo riceverà in quel momento il materiale da distribuire ai membri della propria Co.Ca. utile a vivere l’assemblea in ogni sua parte.

SANTA MESSA: La Santa Messa sarà celebrata in Chiesa alle ore 8.30 e durante la funzione NON sarà disponibile la Segreteria.

TEMI DEL CONSIGLIO GENERALE/BILANCIO REGIONALE: al momento dell’iscrizione ON-LINE il capo sceglierà anche il tema del Consiglio Generale/Bilancio Regionale al quale desidera partecipare. Chiediamo alle Comunità Capi di prepararsi a questo momento dividendosi in modo equilibrato nei diversi gruppi di lavoro.

Sarebbe opportuno affiancare i Tirocinanti per aiutarli a comprendere meglio i temi all’ordine del giorno.

DELEGHE: ricordiamo che verrà accettata una sola delega per capo. La delega va compilata utilizzando esclusivamente l’apposito modulo scaricabile dal sito regionale e presentata alla Segreteria dell’Assemblea (Palloncino BIANCO). I capi “presenti per delega” NON devono iscriversi on-line all’Assemblea e NON devono pagare la quota. I capi gruppo si presenteranno domenica a mattina nella fila “deleghe” per consegnare la delega e ritirate la paletta per le votazioni.

INFORMAZIONI LOGISTICHE PER RAGGIUNGERE IL CENTRO CONGRESSI DEL SANTO VOLTO

L’Assemblea di svolgerà Torino, presso il Centro Congressi della Parrocchia Santo Volto, ingresso da Via Val Della Torre n.3.

Indicazioni Stradali: Direzione Tangenziale Torino Nord: Da Raccordo Torino – Caselle, uscire a «Cenisia/Vallette/M. Campagna»,imboccare corso Grosseto, proseguire su corso Potenza, svoltare in via Luini, procedere per via Borgaro.

Direzione Tangenziale Torino Sud: Prendere l’uscita «Regina Margherita» direzione Torino-Ovest Centro, entrare in corso Regina Margherita, proseguire in corso Potenza, imboccare corso Toscana, procedere per via Borgaro.

Mezzi Pubblici – Metropolitana linea 1: fermata «piazza Bernini» e proseguire in tram; Tram: n° 3 e 9 (fermata: «Piero Della Francesca»); Bus Gtt: n° 3990 da e per Venaria Reale (fermata: 3408)

Attenzione: sul tutto il territorio del Comune di Torino ci sarà la domenica ecologica dalle 10 alle 18. E’ consigliato l’utilizzo dei mezzi pubblici ed è consentito l’utilizzo di auto private con almeno 3 persone a bordo.

Incontro regionale “Xcorsi di formazione metodologica” – 1° Aprile 2017

 

Carissimi capi,

sabato 1° Aprile 2017 si svolgerà l’incontro regionale “Xcorsi di formazione metodologica” , organizzato dalle branche regionali LC, EG ed RS di Piemonte e Valle d’Aosta.

Le tre branche lavoreranno parallelamente su temi diversi.

Qui di seguito trovate il volantino con l’invito per tutti, alcune info logistiche, e i programmi dei tre eventi.

programmi xcorsi XCorsi_locandina evento

La sera del sabato è previsto il pernotto per essere pronti ad andare insieme, il mattino di domenica 2 Aprile, all’assemblea regionale.

Vi ricordiamo che le iscrizioni su Buona Caccia scadranno 9 giorni prima dell’evento.

A iscrizioni avvenute sarà inviata ai vari gruppi di lavoro una mail con informazioni logistiche più dettagliate, dove necessario.

N.B.: Se lo considerate utile per la vostra formazione, non è vincolante iscriversi all’evento della branca in cui fate attualmente servizio, potete scegliere liberamente l’incontro a cui partecipare.

Ci vediamo il 1° Aprile!

Buona caccia, buon volo, buon sentiero e buona strada a tutti!

Gli incaricati alle branche LC, EG ed RS di Piemonte e Valle D’Aosta e il comitato regionale Piemonte.

2 aprile: servizio e BAR in Assemblea Regionale

Una mano per tutti:

per gli R/S servizio e autofinanziamento agli eventi regionali

di AGESCI Piemonte

Le attività di formazione o partecipazione associativa a livello regionale sono rivolte a numerosi capi.
L’organizzazione degli eventi richiede la presenza di un gruppo di persone al servizio dell’evento.

Nel 2010 il Consiglio regionale, riflettendo sul possibile coinvolgimento della Branca R/S negli eventi regionali, decise di offrire ai Clan che ne faranno richiesta, l’opportunità di svolgere servizio e attività di autofinanziamento orientato ad un progetto specifico seguendo le successive fasi: Continue reading

Specialità di Squadriglia 2017

Carissimi Esploratori e Guide, cari Capi Reparto,

ecco tutte le informazioni utili per le iscrizioni alla Specialità di Squadriglia 2017, per permettere alle vostre squadriglie di conseguire il tanto desiderato “Guidoncino Verde”.

Cos’è la Specialità di Squadriglia?

È un’occasione per voi, per:

  • Impegnarsi insieme per raggiungere uno scopo,
  • Incrementare le vostre competenze: sapendo che la competenza è inutile se non è mezzo per essere utili.
  • Vivere insieme un’Impresa nello stile dell’Avventura.
  • Sperimentare la vostra autonomia nell’ideare, gestire e portare a termine un progetto.
  • Rafforzare lo spirito di Squadriglia tramite il lavoro comune.
  • Restituire alla comunità (reparto, gruppo, parrocchia, etc.) e/o al territorio ciò che si è appreso, mettendolo a disposizione

Continue reading

Pronti a Servire!

Ecco al PRONTI A SERVIRE dedicata alle esperienze di servizio!

pronti-a-servire

Raccogliamo le proposte che arrivano per offrire alle Comunità RS occasioni di vivere la Scelta Politica, incontrare Cristo e approfondire temi interessanti.

ATTIVAZIONE AGESCI SISMA CENTRO ITALIA

L’Agesci è stata attivata per portare il suo servizio nelle zone colpite dal terremoto del centro Italia, nello specifico a San Giorgio e a Ocosce.

Si farà capo al Centro Regionale di Protezione Civile di Foligno, in via Romana Vecchia.
Se vuoi far parte di una squadra manda la tua disponibilità, compilando il file (attivazione) a:

protezionecivilem@piemonte.agesci.it
protezionecivilef@piemonte.agesci.it.

Ricorda che puoi partire solo se sei un capo o un rs maggiorenne e se hai frequentato il corso di sicurezza per volontari di protezione civile Agesci, a tal proposito vi informiamo che il 10 Dicembre si terrà il corso presso la zona Biella-Vercelli.

Note per la compilazione dell’allegato:

– non compilare le colonne con la x.

– potete mettere quante settimane volete ma siate sicuri di esserci.

– si deve dare obbligatoriamente la propria disponibilità affinché siate sul posto a partire dal sabato mattina sino al successivo sabato pomeriggio (non si può arrivare dopo o andare via prima)

PER QUALSIASI DOMANDA TELEFONATE AD ANDREA ( 3471670896 ) O ILARIA ( 3334569700 ),

i vostri incaricati regionali settore protezione civile.

p.s. vi alleghiamo anche il modulo (c-dichiarazione-appartenenza) da presentare al proprio datore di lavoro per l’applicazione dell’art. 9 del D.P.R. n. 194/01.

Aggiornamento sisma centro Italia [03/11/2016]

In riferimento alle nuove scosse che hanno colpito il Centro Italia, vi informiamo che a livello nazionale il Settore di Protezione Civile rimane costantemente in contatto con il Dipartimento della Protezione Civile e con le regioni coinvolte nell’evento.

Fin da subito i gruppi dei territori interessati hanno offerto direttamente il proprio supporto. Successivamente, in seguito alla creazione dei centri di accoglienza sulla costa marchigiana e in alcune località dell’Umbria, la nostra Associazione ha offerto assistenza su richiesta e coordinamento delle Autorità locali.

Qui gli sviluppi nel dettaglio:

MARCHE

La Zona Picena è impegnata nel servizio ad Ascoli Piceno presso le aree accoglienza su richiesta del Sindaco.

La Caritas ha richiesto disponibilità per servizio di assistenza alla popolazione di Arquata del Tronto che è ospitata presso strutture a San Benedetto e Grottammare. Questo servizio è in via di attivazione.

Il Sindaco di Porto Sant’Elpidio ha richiesto la nostra presenza. Alcuni gruppi AGESCI del posto stanno offrendo servizio socio-assistenziale.

La situazione è critica per il numero di sfollati che stanno arrivando.

I Gruppi di Camerino, San Severino, Tolentino, Fabriano, San Ginesio, Macerata, Filottrano stanno offrendo servizio presso i centri di accoglienza approntati temporaneamente sul loro territorio.

UMBRIA

L’incaricato regionale di Protezione Civile ha fatto un sopralluogo tra Perugia, Foligno, Norcia e Rieti (DiComaC) per avere una maggiore consapevolezza e per individuare le esigenze primarie.

Il Gruppo più vicino alle zone colpite è Spoleto (PG). La situazione dal punto di vista della gestione dell’emergenza è ancora confusionaria e le principali energie sono rivolte all’assistenza e sistemazione della popolazione. Ad oggi, stiamo ancora aspettando l’attivazione dalla Regione Umbria per autorizzare una squadra a partire.

–   Zona Etruria (Perugia e Lago Trasimeno)

La maggior parte delle popolazioni di Norcia, Preci e Cascia sono alloggiate presso gli hotel di Perugia, Corciano, Magione e Castiglione del Lago. In questo contesto, la Zona Etruria sta garantendo con 2/3 unità per hotel l’assistenza alla popolazione (animazione bambini e anziani, censimento). Il servizio è svolto in collaborazione con la Caritas Diocesana e la CRI e sotto il coordinamento del COC di Perugia.

–   Zona Terre di Francesco (Assisi, Foligno e dintorni)

Dal pomeriggio del 01/11 il COC di Foligno ci ha autorizzato a gestire, in collaborazione con il MASCI, la Base Scout di Sterpete (Foligno) in cui sono alloggiate circa 40 persone. Si tratta di garantire la presenza di 2 unità per servizi di segreteria e animazione serale nel periodo in cui la base rimane aperta agli ospiti (dalle 20.30 alle 8.30).

–   Zona Monti Martani (Terni, Valnerina e orvietano)

Nonostante numerose richieste già evase in vari comuni (letti, brandine, etc) non siamo ancora riusciti a formalizzare un servizio puntuale da affidare alla zona di riferimento.

 La Consulta Nazionale delle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile sta lavorando affinché le squadre delle diverse associazioni nazionali facciano una sorta di gemellaggio con le varie località e frazioni sul territorio, assicurando una assistenza di prossimità possibilmente H24 o almeno in funzione delle esigenze locali.

 Attendiamo l’eventuale attivazione nazionale del DPC, a seguito della quale sarà cura del Settore Protezione Civile informare, anche sull’evolversi della situazione, richiedendo la disponibilità di volontari e la formazione delle squadre d’intervento, dando la precedenza alle regioni più vicine, escluse Umbria e Marche che già sono impegnate sul proprio territorio.

Chiediamo a tutti di mantenere lo stile con cui stiamo vivendo questa ennesima emergenza e di sospendere ogni iniziativa, non concordata o autorizzata e di attenersi alle procedure secondo quanto previsto dal “Protocollo Operativo per le attività di protezione civile”.

 Vi terremo aggiornati sugli sviluppi.

Gli incaricati Ilaria e Andrea.

Aggiornamento sisma centro Italia [02/11/2016]

Negli scorsi giorni viste le nuove scosse di terremoto che hanno colpito alcune zone delle Marche gli Incaricati Nazionali alla protezione Civile sono stati convocati dalla Consulta Nazionale del Volontariato di Protezione Civile, il cui presidente ha partecipato ad una riunione presso il centro operativo a Rieti, con una richiesta di disponibilità per servizio socio-assistenziale che ci riguarda direttamente.

Gli incaricati alla protezione civile regionali avranno il compito di ridisegnare le squadre affinchè riescano a svolgere al meglio questi compiti che ci sono stati assegnanti:

-piccole squadre di quattro/cinque volontari per assistenza alle procedure organizzative (ad esempio attività di registrazione, eventuali spostamenti delle persone, ecc.);

– disponibilità di piccole squadre per supporto negli gestione degli aspetti socio-comunitari in assitenza alle persone ospitate negli alberghi lungo la costa.

Si tratta quindi NON di una attivazione nel vero senso della parola ma di una richiesta di disponibilità a cui seguirà l’eventuale l’attivazione.

Per il momento limitiamo la raccolta disponibilità alla regione Marche, in base all’evolversi della situazione vedremo il da farsi.

 Ricordiamo ancora una volta che è necessario attenersi alle indicazioni fornite dalle autorità competenti senza intraprendere iniziative personali.

Seguiranno sicuramente altri aggiornamenti.

Gli incaricati regionali Ilaria e Andrea

CAM L/C – CAM E/G – CAM R/S di Area Nord Ovest

Il nuovo anno è alle porte e per tutti coloro che avessero cambiato branca, o per quanti volessero rinfrescarsi la memoria sul metodo e sui nodi fondamentali del proprio servizio in unità, sono stati organizzati dall’ormai pluriennale collaborazione tra le Formazioni Capi di Liguria, Lombardia e Piemonte i CAM (Campi di Aggiornamento Metodologico). I campi si terranno in contemporanea presso la Base scout di Vara dalle ore 10.30 di sabato 29 ottobre al pomeriggio (15.30 circa) di lunedì 31. Le iscrizioni sono disponibili su Buonacaccia a partire da lunedì 19 settembre ai seguenti link:

 

CAM L/C: http://buonacaccia.net/event.aspx?e=5229

CAM E/G: http://buonacaccia.net/event.aspx?e=5227

CAM R/S: http://buonacaccia.net/event.aspx?e=5230

I posti disponibili sono equamente divisi tra le tre regioni, non fateveli scappare!

Buon CAM a tutti,

Gli Incaricati alla Formazione Capi di Liguria, Lombardia e Piemonte