Formazione Capi

Benvenuto!
In questa pagina trovi, sempre aggiornate, le informazioni che ti possono servire. E se proprio non le trovi… contattaci!

“Guarda lontano, e quando pensi di avere guardato lontano, guarda ancora più lontano”.

 

Eventi di Formazione Capi in Piemonte

Per quanto riguarda le iscrizioni ai campi di tutta Italia, AGESCI ha scelto di utilizzare buonacaccia.net

Calendario dei campi

 

 

Eventi per formatori

  • NTT (solo per Capi Campo, Assistant e AE): 19-21 maggio 2017, Bracciano (RM)
  • RTT (per tutti): settembre 2017
  • ATT (per tutti): inizio 2018
  • RTT (per tutti): settembre 2018

 

 

Incaricati regionali

Valentina Monticone – foca@piemonte.agesci.it

Gianpiero Francaviglia – foca@piemonte.agesci.it

 

 

Pagina facebook

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Materiali utili

Scheda richiesta Nomina a Capo

Modulo segnalazione formatori

Modulo segnalazione mandato

 

 

Compiti

Se ti stai domandando “Sì, ma di preciso cosa fa la Formazione Capi?”, ecco quanto riporta il Regolamento AGESCI:

Art. 25 – Incaricati alla Formazione Capi

Gli Incaricati alla Formazione Capi hanno il compito, nell’ambito del collegio, di:

a. curare, assieme agli Incaricati alle Branche e agli Incaricati al Coordinamento Metodologico, la diffusione della riflessione pedagogica e metodologica negli eventi di Formazione Capi contribuendo a definire obiettivi, modalità di monitoraggio e verifica della qualità della formazione al metodo;

b. coordinare le attività di formazione dei soci adulti, nei rispettivi ambiti di competenza, previste dallo Statuto e dal presente Regolamento ed istruire altri argomenti in materia di formazione dei soci adulti ad essi delegati dal Comitato;

c. promuovere annualmente occasioni di formazione permanente per Capi e curare anche la partecipazione dei Capi a simili occasioni all’estero;

d. promuovere occasioni di formazione per i formatori e per i Capi impegnati in un servizio all’interno delle strutture associative (quadri) a tutti i livelli;

e. organizzare, a livello regionale o interregionale, su schema unitario nazionale, eventi di formazione al ruolo per Capi Gruppo, allo scopo di qualificare il loro servizio di animatori di adulti preferibilmente all’inizio del loro mandato;

f. proporre la nomina dei Capi campo, degli assistant e degli Assistenti ecclesiastici dei CFT – CFM – CAM rispettivamente al Comitato regionale e dei CFA al Comitato nazionale secondo le procedure vigenti;

g. proporre le nomine dei Capi campo degli eventi per soci adulti organizzati dai settori e degli altri eventi formativi associativi.

Sono inoltre compiti degli Incaricati nazionali alla Formazione Capi:

a. formulare, in collaborazione con gli Incaricati al Coordinamento Metodologico, gli Incaricati nazionali alle Branche e ai Settori, ognuno per i livelli ed ambiti di propria competenza, i modelli unitari dei Campi di Formazione Tirocinanti, dei Campi di Formazione Metodologica, Associativa e dei Campi di Aggiornamento Metodologico;

b. formulare, in collaborazione con gli Incaricati regionali alla Formazione Capi, lo schema unitario degli eventi di formazione al ruolo per Capi Gruppo;

c. proporre alla Capo Guida ed al Capo Scout la nomina a Capi dell’Associazione, visto il giudizio del Campo di Formazione Associativa e il parere favorevole dei Responsabili regionali e di Zona;

d. esprimere il proprio parere sulla validità del percorso formativo effettuato da adulti provenienti da altre Associazioni Scout e Guide, non riconosciute dal WOSM e dalla WAGGGS;

e. favorire la formazione metodologica degli Assistenti Ecclesiastici, organizzando appositi Campi di formazione o promuovendo la partecipazione degli Assistenti ad altri eventi formativi offerti dall’Associazione.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrPin on PinterestShare on Google+Email this to someone